BRASILE

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Lo affermano membri dei servizi di intelligence della polizia locale, secondo cui uno dei due killer voleva probabilmente vendicarsi per essere stato vittima di bullismo

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno
(Foto Keystone)

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

(Foto Keystone)

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

Sparatoria a scuola, attacco pianificato per un anno

SAN PAOLO - I due autori del massacro avvenuto ieri in una scuola statale brasiliana avrebbero pianificato l’attacco omicida agli ex compagni di studi per almeno un anno.

Lo affermano membri dei servizi di intelligence della polizia locale, secondo cui uno dei due killer voleva probabilmente vendicarsi per essere stato vittima di bullismo.

Gli inquirenti hanno perquisito le abitazioni degli assassini, che erano vicini di casa, da dove hanno confiscato materiale cartaceo e computer.

Da quanto è emerso, entrambi i giovani - Guilherme Taucci Monteiro, 17 anni, e Luiz Henrique de Castro, 25 anni - visitavano diversi giorni alla settimana una sala telematica con accesso a internet, dove trascorrevano svariate ore con videogame di guerra. Anche nei loro profili sui social sarebbero emerse frequenti visite a siti di armi e di apologia alla violenza.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1