Sri Lanka: la tensione resta alta, ucciso un manifestante

COLOMBO - Resta tesissima la situazione in Sri Lanka, dopo che il presidente ha sospeso il parlamento e cacciato il premier. Oggi la guardia del corpo di un ex ministro del governo deposto ha sparato su un gruppo di manifestanti, uccidendo una persona e ferendone altre due. I manifestanti, fedeli al capo dello Stato, Maithripala Sirisena, volevano impedire al politico, Arjuna Ranatuga, di entrare nel suo ufficio a Colombo. La guardia del corpo è stata arrestata. Lo riferisce la Bbc.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1