Parigi

«Tentativo di golpe» in Francia

Lo avrebbe detto una fonte dell’Eliseo parlando della tensione per la protesta dei gilet gialli - Ma il premier: «La Repubblica è solida»

«Tentativo di golpe» in Francia
(foto Keystone)

«Tentativo di golpe» in Francia

(foto Keystone)

PARIGI - In una escalation di tensione che sta dilagando in Francia per la protesta dei gilet gialli, una fonte dell’Eliseo, citata da Le Figaro, ha parlato di «golpisti»: «siamo davanti a un tentativo di colpo di stato», avrebbe detto la fonte citata. Secondo il quotidiano, i servizi avrebbero allertato l’Eliseo su «appelli ad uccidere e usare armi da fuoco contro parlamentari, governo e forze dell’ordine».

«La repubblica è solida, le istituzioni sono forti, difese dalle forze dell’ordine»: ha dichiarato il primo ministro, Edouard Philippe, in diretta al tg delle 20 di Tf1. «Quando i gilet gialli che devono venire a trattare con il governo ricevono minacce di morte, quando le famiglie di dirigenti dello stato vengono minacciate di morte, quando la gente che ha dato fuoco alla prefettura di Puy-en-Velay gridava agli impiegati ‘arrostirete come maiali’, io dico che questa non è la Francia»

Intanto, oggi ci sono stati scontri violenti a Marsiglia fra studenti in sciopero e polizia. I giovani hanno dato alle fiamme dei cassonetti nella zona del Porto vecchio e della gare Saint-Charles.

Davanti al liceo Victor Hugo, vicino alla stazione ferroviaria, alcune auto sono state rovesciate e date alle fiamme. Gli scontri fra studenti e polizia sono avvenuti anche a Nizza, dove 33 persone sono state fermate dopo violente manifestazioni attorno ad uno dei licei più grandi della città, il Parc Imperial, con oltre 1.700 allievi.

La protesta, con scontri e barricate, è dilagata anche a Montpellier e nei centri vicini, con saccheggi e danneggiamenti. Due studenti sono rimasti leggermente feriti negli scontri a Beziers, dove due auto sono state rovesciate e bruciate, altre danneggiate. Otto persone sono state fermate.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca