Rogo

Treni nel caos in Italia

L’incendio doloso di una cabina elettrica dell’Alta velocità ha provocato blocchi e ritardi alla circolazione ferroviaria: forti disagi a Milano, Firenze e Roma

Treni nel caos in Italia
(Foto YouTube)

Treni nel caos in Italia

(Foto YouTube)

ROMA - L’incendio di carattere doloso di una cabina elettrica dell’Alta velocità all’altezza della stazione di Rovezzano, alla periferia di Firenze, ha bloccato stamane per alcune ore la linea ferroviaria tra Roma e Firenze.

La circolazione è poi ripresa, seppure con «marcia a vista». L’azienda Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) ha comunicato che il principio di incendio è stato causato «da un atto doloso ad opera di ignoti». I roghi innescati all’alba nella zona sarebbero tre e oltre alla cabina elettrica sarebbero stati colpiti altri due ‘pozzetti’.

Ritardi fino a 180 minuti per i treni ad alta velocità e diverse soppressioni su tutti i grandi nodi metropolitani e con ripercussioni anche sul traffico regionale. Da Milano ritardi anche di 4 ore, mentre alla stazione Termini di Roma le attese hanno toccato le tre ore, ma ora pian piano la situazione starebbe migliorando. A Firenze invece si va dai 95 ai 175 minuti.

C’è anche la pista di un’azione dimostrativa, collegabile al processo in corso al tribunale di Firenze contro 28 persone, la maggioranza delle quali collegabili all’area anarchica, tra le ipotesi cui stanno lavorando gli inquirenti impegnati nelle indagini sull’incendio alla cabina elettrica. I giudici dovrebbero pronunciare la sentenza tra alcune ore.

La zona della stazione di Rovezzano a Firenze già in passato è stata teatro di un tentativo, in quell’occasione fallito, di una cosiddetta ‘azione dimostrativa’ per bloccare il traffico ferroviario.

Era il 21 dicembre 2014 quando i tecnici delle ferrovie, che erano riusciti a spegnere l’incendio di un pozzetto elettrico nei pressi della galleria di San Donato, trovarono dalla parte opposta del tunnel, vicino a Rovezzano, una bottiglia inesplosa con liquido infiammabile, fiammiferi e accendifuoco attaccati. Il 2 dicembre dello stesso anno, una tanica di benzina venne trovata su una gru impegnata nei lavori dell’alta velocità nella vicina stazione di Campo di Marte. Gli episodi non vennero mai rivendicati.

Rovezzano è anche il quartiere dove avvenne il lancio di alcune molotov contro una caserma dei carabinieri, episodio per il quale saranno giudicati alcuni dei 28 anarchici a processo al tribunale di Firenze.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1