Turchia: mille arresti per terrorismo nella settimana post-voto

ISTANBUL - Sono quasi mille gli arresti con accuse di terrorismo in Turchia nella prima settimana dopo la vittoria elettorale di Recep Tayyip Erdogan. Secondo il ministero degli Interni di Ankara, 985 persone risultano detenute in tutto il Paese. Per la maggior parte (777) si tratta di sospetti membri della presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Altri 170 sono finiti in manette con l'accusa di legami con il Pkk curdo. Arrestati anche 33 supposti membri dell'Isis e 5 di gruppi illegali di estrema sinistra. Sotto lo stato d'emergenza dichiarato dopo il fallito colpo di stato del 15 luglio 2016, stima l'Onu, le persone arrestate in Turchia sono almeno 160 mila.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1