Turchia: tre soldati uccisi da un ordigno del Pkk curdo nel sud-est

ISTANBUL - Almeno 4 soldati turchi sono rimasti uccisi nelle scorse ore in diversi scontri con militanti curdi. Il bilancio più grave nel distretto di Dicle a Diyarbakir, nel sud-est della Turchia, dove 3 militari hanno perso la vita e altri 4 sono stati feriti nell'esplosione di un ordigno durante un'operazione conto il Pkk. Un altro soldato è invece stato ucciso nell'enclave curdo-siriana di Afrin, contro cui è in corso un'offensiva da oltre 50 giorni. Il totale dei membri dell'esercito di Ankara uccisi dall'inizio dell'operazione militare 'Ramoscello d'ulivo' sale così ad almeno 43, oltre a più di 150 miliziani arabi loro alleati.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca