Ventenne in ospedale dopo aver salvato un bimbo al volo

Italia

Un giovane argentino è rimasto ferito dopo essersi lanciato dal suo furgone e preso al volo un bambino di 4 anni precipitato dal secondo piano di una palazzina

Ventenne in ospedale dopo aver salvato un bimbo al volo
Foto Shutterstock

Ventenne in ospedale dopo aver salvato un bimbo al volo

Foto Shutterstock

È successo sabato a Casalmaiocco, vicino a Lodi: un 20.enne argentino, impiegato part time in un distributore di benzina, è rimasto ferito dopo essersi lanciato dal suo furgone e preso al volo un bambino di 4 anni precipitato dal secondo piano di una palazzina.

Il piccolo è in ospedale a Milano per accertamenti, in condizioni ritenute non gravi, essendo stato preso al volo dal ventenne a sua volta poi soccorso per essere caduto a terra per il contraccolpo.

Il bimbo era stato visto, alcuni secondi prima del volo, muoversi sul cordolo del balcone da alcune persone che erano in attesa nel piazzale sottostante la palazzina, su cui si affacciano il distributore stesso e un autolavaggio.

Il giovane, un argentino da 12 anni in Italia, quando ha visto che il bambino aveva scavalcato il balcone e si trovava all’esterno aggrappato alla balaustra e appeso nel vuoto mentre urlava di terrore, prima ha portato sotto il balcone un furgone per salirvi sopra per avvicinarsi al piccolo. Poi, però, il bimbo si è spostato e, mentre stava precipitando, il giovane si è lanciato dal furgone, lo ha preso in aria ed è caduto a terra con lui proteggendo il bambino.

Sono in corso indagini e accertamenti da parte dei carabinieri di Lodi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1