Venti persone indagate per il crollo del ponte Morandi

Tra le accuse anche omicidio colposo stradale plurimo e omicidio colposo aggravato - Sotto inchiesta anche la società Autostrade

Venti persone indagate per il crollo del ponte Morandi

Venti persone indagate per il crollo del ponte Morandi

GENOVA - Ci sono venti indagati per il crollo di ponte Morandi a Genova che il 14 agosto scorso ha causato 43 morti. C'è anche Autostrade per l'Italia per responsabilità dell'ente.

Le accuse contestate sono disastro colposo, omicidio colposo stradale plurimo e omicidio colposo aggravato dalle violazioni delle norme anti infortunistiche.

Il procuratore capo Francesco Cozzi, confermando la notizia, ha anche annunciato: "A breve chiederemo l'incidente probatorio. L'iscrizione viene fatta proprio contestualmente per la necessità di effettuare un atto garantito".

Cozzi, sottolineando che la lista degli indagati è allo stato di 20 persone, ha precisato che non è escluso che l'elenco possa allungarsi: "al momento la lista è questa, poi qualora emergessero ulteriori profili dalla prosecuzione delle indagini questo verrà valutato, anche eventualmente in corso di incidente probatorio come prevede il codice".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1