Dal 21 giugno a Madrid si potrà ballare all’aperto

pandemia

Locali e discoteche che potranno rimanere aperti fino alle 3 del mattino, ma gli avventori dovranno mantenere le distanze di sicurezza e indossare la mascherina

Dal 21 giugno a Madrid si potrà ballare all’aperto
© Shutterstock

Dal 21 giugno a Madrid si potrà ballare all’aperto

© Shutterstock

Locali e discoteche che potranno rimanere aperti fino alle 3 del mattino e balli in pista consentiti all’aperto con «distanza di sicurezza e mascherina»: sono le misure stabilite per far ripartire la vita notturna a Madrid a partire dal 21 giugno, in virtù del miglioramento della situazione epidemiologica per il coronavirus. Lo si apprende da una nota della regione di Madrid, diffusa dopo un incontro tra le autorità sanitarie locali e i rappresentanti del settore.

Non sarà invece consentito ballare in spazi chiusi; la capienza massima consentita rimarrà del 50% dentro e 75% fuori.

Secondo l’agenzia di stampa Efe, si potrà ballare solo in piste autorizzate di cui già dispongono alcune discoteche e non nei dehors dei bar. Inoltre, i locali non potranno consentire l’accesso di nuovi clienti dopo le 2 del mattino.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1