«Detenzioni arbitrarie, maltrattamenti e abusi sui manifestanti»

Cuba

L’organizzazione umanitaria Human Rights Watch denuncia l’operato del Governo cubano in risposta alle «proteste assolutamente pacifiche del luglio 2021»

 «Detenzioni arbitrarie, maltrattamenti e abusi sui manifestanti»
©YouTube

«Detenzioni arbitrarie, maltrattamenti e abusi sui manifestanti»

©YouTube

Il governo cubano «ha sistematicamente praticato detenzioni arbitrarie, maltrattamenti di detenuti e procedure penali piene di abusi in risposta alle proteste antigovernative assolutamente pacifiche del luglio 2021»: lo ha affermato oggi l’organizzazione umanitaria Human Rights Watch (Hrw).

In un comunicato diffuso a Washington, Hrw sostiene inoltre che «i modelli coerenti e ripetuti di abusi da parte di diverse forze di sicurezza, in più località dell’intera Cuba, suggeriscono fortemente l’esistenza di un piano delle autorità cubane per reprimere e sopprimere le manifestazioni».

L’11 luglio scorso, ha ricordato l’organizzazione, «migliaia di cubani sono scesi in piazza in tutto il Paese in manifestazioni senza precedenti per protestare contro le restrizioni di lunga data sui diritti, la scarsità di cibo e medicinali e la risposta del governo alla pandemia di COVID-19».

Le autorità cubane, si dice poi, «hanno risposto arrestando centinaia di manifestanti e passanti, fra cui note personalità dell’opposizione e comuni cittadini. Gli agenti hanno regolarmente sottoposto molti di loro, in detenzione, a brutali abusi, inclusa una violenza di genere, e hanno istruito decine di processi con violazioni di fondamentali garanzie di giusto processo».

Dopo aver ricordato che «almeno un manifestante è morto», Hrw ha indicato che «centinaia di persone sono ancora in carcere o agli arresti domiciliari, compresi alcuni minori di 18 anni».

«Quando migliaia di cubani sono scesi in piazza a luglio, il governo cubano ha risposto con una brutale strategia di repressione progettata per instillare la paura e reprimere il dissenso», ha dichiarato Juan Pappier, ricercatore senior per le Americhe presso Hrw.

«Pacifici manifestanti e altri militanti critici - si dice infine - sono stati sistematicamente detenuti, tenuti in isolamento e maltrattati in condizioni orribili, e sottoposti a processi farsa seguendo schemi che indicano che queste violazioni dei diritti umani non sono azioni di ‘agenti canaglia’».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2
  • 3

    In Germania lockdown per i non vaccinati

    Pandemia

    Angela Merkel annuncia l’estensione del 2G al commercio al dettaglio e la riduzione dei contatti - Verrà inoltre avviato il dibattito parlamentare per il vaccino obbligatorio

  • 4

    Ad Amburgo crolla la facciata di un palazzo

    germania

    È accaduto nel quartiere di Ottensen dopo un’esplosione dalle cause ancora ignote: il primo bilancio è di una persona ferita in modo grave e un’altra trasportata in ospedale con un’ustione di secondo-terzo grado

  • 5

    In Europa la situazione pandemica è eterogenea

    coronavirus

    Attualmente ci sono alcuni Paesi, come l’Austria, in cui è in corso una fase di decrescita, altri in cui i contagi stanno frenando e altri ancora, come la Francia, l’Italia e la Svizzera, in cui si sta assistendo a una crescita lineare

  • 1
  • 1