Distrutto dal raid israeliano l’unico laboratorio Covid a Gaza

conflitto israele - gaza

Il bombardamento ha parzialmente distrutto la clinica al-Rimal

Distrutto dal raid israeliano l’unico laboratorio Covid a Gaza
© EPA/MOHAMMED SABER

Distrutto dal raid israeliano l’unico laboratorio Covid a Gaza

© EPA/MOHAMMED SABER

Dopo il bombardamento israeliano che ha parzialmente distrutto la clinica al-Rimal, nel centro dell’omonima città di Gaza, l’unico laboratorio Covid-19 dell’intera Striscia non è più in grado di condurre i test di screening. Lo ha comunicato con un tweet l’Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP). I raid israeliani minano gli sforzi del Ministero della Sanità di fronte all’epidemia di Covid non consentendo di seguire le persone infettate dal coronavirus e di continuare la campagna di vaccinazione, ha detto Ashraf al-Qodra, portavoce del ministero.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

    Il Portogallo notifica all’UE l’introduzione di ulteriori misure

    coronavirus

    Il Paese vorrebbe introdurre il test obbligatorio per varcare il confine anche per i vaccinati dal 1. dicembre, ma l’Esecutivo comunitario frena: «Di principio gli Stati membri non dovrebbero chiedere misure aggiuntive ai possessori del certificato Covid Ue, è importante mantenere un approccio coordinato»

  • 5

    «Omicron potrebbe avere gravi conseguenze», ma la scopritrice frena

    nuova variante

    L’avvertimento dell’OMS è contenuto in un documento in cui si afferma che «la probabilità di una potenziale ulteriore diffusione a livello globale è elevata» – La dottoressa Angelique Coetzee, presidente dell’ordine dei medici del Sudafrica: «L’allarme è eccessivo, la reazione del mondo non ha alcun senso»

  • 1
  • 1