Dopo il naufragio nella Manica, la Francia invita i ministri europei a Calais

migranti

È quanto riferisce il servizio stampa del premier francese, Jean Castex, dopo la riunione interministeriale di crisi che si è tenuta oggi a Parigi - Ieri almeno 31 persone hanno perso la vita nel tentativo di attraversare il mare che separa il Paese dalla Gran Bretagna

Dopo il naufragio nella Manica, la Francia invita i ministri europei a Calais
© AP/Michel Spingler

Dopo il naufragio nella Manica, la Francia invita i ministri europei a Calais

© AP/Michel Spingler

La Francia invita «i ministri incaricati dell’immigrazione del Belgio, della Germania, dei Paesi Bassi e della Gran Bretagna, come anche la Commissione europea, ad un incontro» domenica a Calais, in seguito al tragico naufragio che ieri ha causato la morte di almeno 31 migranti nel canale della Manica, tra Francia e Gran Bretagna.

È quanto riferisce il servizio stampa del premier francese, Jean Castex, dopo la riunione interministeriale di crisi che si è tenuta oggi a Parigi. La riunione fissata per domenica a Calais, il porto del nord della Francia da anni segnato dal dramma dell’immigrazione, «dovrebbe permettere di definire le vie e i mezzi di rafforzare la cooperazione di polizia, giudiziaria e umanitaria». Ma anche per «lottare più efficacemente contro le reti di passeurs che operano nei flussi migratori».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1