«Dubito che Scholz riuscirà a realizzare la svolta ecologica»

Germania

L’era post Merkel nell’analisi del politologo di Berlino Albrecht von Lucke - Le trattative dei partiti per la formazione del futuro Governo tedesco sono entrate nel vivo: sul programma firmato da SPD, Verdi e Liberali (FDP) sono stati trovati diversi punti d’incontro, ma restano anche molti dubbi

«Dubito che Scholz riuscirà a realizzare la svolta ecologica»
Annalena Baerbock (Verdi), Olaf Scholz e Christian Lindner (FDP) lavorano per il futuro governo.  ©EPA/Clemens Bilan

«Dubito che Scholz riuscirà a realizzare la svolta ecologica»

Annalena Baerbock (Verdi), Olaf Scholz e Christian Lindner (FDP) lavorano per il futuro governo.  ©EPA/Clemens Bilan

La coalizione semaforo (SPD-Verdie e FDP) è in dirittura d’arrivo. Cosa cambierà rispetto al Governo CDU-SPD?

«La nuova coalizione, oltre all’SPD, annovera Verdi e Liberali, le forze politiche chiamate a governare ora sono tre. In queste condizioni per i singoli partiti sarà molto più difficile far prevalere i propri interessi. La politica climatica sarà più ambiziosa e tecnologica: l’interrogativo che si pone è se potranno essere raggiunti gli obiettivi».

Il liberale Christian Lindner capo delle Finanze e il verde Robert Habeck responsabile di un Ministero dell’ambiente. Lo scenario è realistico?

«Parrebbe di sì. Anche perché al nuovo Ministero dell’ambiente dovrebbero spettare compiti ampi. Simili a quelli di un Ministero del clima che, come quello delle Finanze, avrà competenze e poteri trasversali,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1