Erdogan: «Lotta anti-terrorismo francese come il nazismo»

esteri

Il presidente turco avrebbe paragonato le misure contro l’estremismo islamico alla legislazione antisemita in vigore in Germania prima della Seconda guerra mondiale - Sdegno da parte di Israele: «È un cinico sfruttamento politico»

Erdogan: «Lotta anti-terrorismo francese come il nazismo»
© AP/Turkish Presidency

Erdogan: «Lotta anti-terrorismo francese come il nazismo»

© AP/Turkish Presidency

Israele ha respinto «con sdegno» l’equiparazione del presidente turco Recep Tayyip Erdogan fra la lotta contro l’estremismo islamico in Francia e la politica dei nazisti e dei razzisti nei confronti degli ebrei prima della Seconda guerra mondiale.

«Noi riteniamo - ha detto Lior Hayat, portavoce del ministero degli Esteri israeliano - che gli appelli al boicottaggio di prodotti nei confronti della Francia rappresentino un cinico sfruttamento politico della libertà di espressione che fomenta odio, così come avviene per gli appelli ipocriti al boicottaggio di Israele».

Erdogan querela il politico olandese Wilders

Nel frattempo, il presidente turco ha presentato una querela presso la procura generale di Ankara contro il leader del partito di estrema destra olandese Pvv Geert Wilders per affermazioni «offensive» contro la figura del capo di Stato.

Wilders aveva rappresentato Erdogan in una caricatura diffusa su Twitter con una bomba in testa, accompagnandola con il commento «terrorista».

Secondo la denuncia, presentata dall’avvocato di Erdogan, Huseyin Aydin, i messaggi del politico olandese non possono rientrare nei limiti della libertà d’espressione perché configurano il reato di «offesa al presidente della Repubblica», previsto dal codice penale di Ankara.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1