Eruzione alle Canarie, danneggiate circa 100 case

vulcani

Continua l’eruzione del Cumbre Vieja a La Palma: la lava prosegue il suo percorso verso la costa a una velocità di 700 metri l’ora

Eruzione alle Canarie, danneggiate circa 100 case
© AP/Jonathan Rodriguez

Eruzione alle Canarie, danneggiate circa 100 case

© AP/Jonathan Rodriguez

Continua l’eruzione del complesso vulcanico Cumbre Vieja a La Palma, una delle isole Canarie: secondo le autorità locali, sono già circa 100 le case danneggiate dalla lava, che prosegue il suo percorso verso la costa a una velocità di 700 metri all’ora.

Il presidente regionale delle Canarie, Ángel Víctor Torres, ha affermato alla radio Cadena Ser che ultime ore non sono avvenute nuove evacuazioni e non ne sono previste di ulteriori, per cui gli sfollati rimangono circa 5.000.

A La Palma è presente anche il premier spagnolo Pedro Sánchez, che stamattina ha in previsione un incontro con persone della zona e con i responsabili delle operazioni d’emergenza. «I cittadini di La Palma devono rimanere tranquilli, la loro sicurezza è garantita», ha detto ieri sera poco dopo il suo arrivo sull’isola.

I vulcanologi consultati dalla stampa iberica affermano che al momento non è possibile prevedere quanto durerà l’eruzione, ma è possibile che vada avanti per «settimane» o mesi. Sánchez ha spiegato che uno dei principali motivi d’allerta è che possano scoppiare incendi, per cui sono già attivi pompieri e militari oltre alla polizia e alla Guardia Civil.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1