Facchinetti preso a pugni da McGregor: «Aggredito dal nulla, l’ho denunciato»

italia

Sui social, il cantante e sua moglie hanno parlato dell’aggressione avvenuta in un hotel a Roma - «Poteva andare molto peggio, i fighters hanno armi al posto delle mani»

Facchinetti preso a pugni da McGregor: «Aggredito dal nulla, l’ho denunciato»
© Shutterstock

Facchinetti preso a pugni da McGregor: «Aggredito dal nulla, l’ho denunciato»

© Shutterstock

«Conor McGregor mi ha tirato un pugno in bocca, mi ha spaccato il labbro. Mi ha aggredito senza motivazioni, dopo due ore che ci stavamo divertendo insieme». È questa l’accusa lanciata da Francesco Facchinetti nei confronti del lottatore irlandese, che negli scorsi giorni, in una serata all’hotel St. Regis di Roma, avrebbe dato in escandescenze colpendo al viso il conduttore e cantante italiano. Attorniati da amici e famigliari, i due si erano incontrati in occasione del battesimo in Vaticano del figlio del campione di MMA. Ma durante la serata le cose sono andate male e su Instagram Facchinetti mostra i segni dell’aggressione, aggiungendo: «Conor McGregor è una persona violenta e pericolosa, questo pugno immotivato poteva arrivare a mia moglie o amiche ed amici presenti. Ho deciso di denunciarlo: poteva andare molto peggio, i fighters hanno armi al posto delle mani».

Sempre su Instagram, la moglie di Facchinetti Wilma Faissol racconta: «Siamo stati all’hotel per conoscere Conor McGregor. Nella sala riunioni, dal nulla, ha tirato un pugno in faccia a Francesco. Una cosa spaventosa, non riuscivo a dare senso a quei minuti. Per fortuna i due erano molto vicini e McGregor non ha avuto modo di caricare il pugno. Francesco è caduto per terra. Poteva ucciderlo: in quattro lo tenevano fermo contro il muro perché lui voleva continuare l’aggressione. Fate attenzione, questo mostro è in Italia fino al 26 ottobre».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1