Genocidio in Ruanda: la Francia apre gli archivi di Mitterand

giustizia

La giustizia amministrativa francese ha autorizzato un ricercatore a consultare i documenti del defunto presidente della Francia al centro del controverso ruolo svolto da Parigi durante nel 1994

Genocidio in Ruanda: la Francia apre gli archivi di Mitterand
© AP/Ben Curtis

Genocidio in Ruanda: la Francia apre gli archivi di Mitterand

© AP/Ben Curtis

La giustizia francese ha autorizzato l’accesso agli archivi dell’ex presidente francese, Francois Mitterrand, sul genocidio in Ruanda.

La giustizia amministrativa francese ha autorizzato, in particolare, un ricercatore a consultare gli archivi del defunto presidente della Francia sul Ruanda, al centro del controverso ruolo svolto da Parigi durante il genocidio del 1994.

Il Consiglio di Stato, la più alta giurisdizione amministrativa del Paese, ritiene che il ricercatore, Francois Graner, abbia un «interesse legittimo a consultare questi archivi per alimentare le sue ricerche storiche e chiarire così il dibattito su una questione di interesse pubblico».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1