Gorilla attacca una guardiana allo zoo di Madrid

spagna

L’animale di 200 chili ha aggredito la 46.enne che gli stava dando da mangiare spezzandole le braccia e ferendola gravemente alla testa

Gorilla attacca una guardiana allo zoo di Madrid
© Shutterstock

Gorilla attacca una guardiana allo zoo di Madrid

© Shutterstock

Un gorilla di 200 chili ha attaccato una dipendente dello zoo di Madrid che gli stava dando da mangiare, spezzandole entrambe le braccia e ferendola gravemente alla testa. La donna, di 46 anni , che lavora allo zoo da 19 anni era entrata nella gabbia di Malabo, un grande maschio di 29 anni, protetta da una tripla porta, trovandosi faccia a faccia con l’animale, che l’ha aggredita. Lo riporta la stampa spagnola.

«Il personale dello zoo ha provveduto ad allontanare l’animale e ad anestetizzarlo con un dardo calmante. Trasportato nel suo dormitorio, si è tranquillizzato». Malabo - ha precisato lo zoo - è stato cresciuto a contatto di umani fin dalla sua nascita e normalmente i gorilla mantengono un comportamento «di vicinanza e protezione» nei confronti del personale addetto alle sue cure.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2

    Avviata una procedura giudiziaria contro Charlie Hebdo

    turchia

    La procura generale di Ankara si è mossa contro il periodico satirico francese a causa della pubblicazione, in giornata, di una caricatura del presidente Erdogan - L’avvocato del leader turco aveva già denunciato un politico olandese per aver diffuso un’immagine simile

  • 3

    In arrivo nuovi test super affidabili?

    coronavirus

    Uno studio canadese ha dimostrato come le concentrazioni nel sangue di alcuni metaboliti possano essere utilizzate per dimostrare la positività di un paziente con una precisione del 98% e predire, nei casi gravi, la morte con un’affidabilità del 100%

  • 4
  • 5

    Google nel mirino dell’antitrust

    italia

    Secondo l’autorità garante della concorrenza, nel mercato della pubblicità online la società detiene il monopolio anche grazie alla sua posizione dominante su larga parte della filiera digitale

  • 1
  • 1