Gran Bretagna, «il piano B per evitare un milione di casi»

variante omicron

Lo ha detto il ministro della Sanità britannico, Sajid Javid, in un’intervista a Sky News: «Si diffonde molto più velocemente di qualsiasi altra variante di COVID che abbiamo visto finora»

Gran Bretagna, «il piano B per evitare un milione di casi»
© AP Photo/Matt Dunham

Gran Bretagna, «il piano B per evitare un milione di casi»

© AP Photo/Matt Dunham

Il piano B con nuove restrizioni anti-COVID introdotto ieri sera dal Governo britannico serve per evitare un’impennata di contagi della variante Omicron, che secondo i trend di crescita attuali potrebbero in meno di un mese arrivare a un milione nel Regno Unito. Lo ha detto il ministro della Sanità britannico, Sajid Javid, in un’intervista a Sky News.

«Si diffonde molto più velocemente di qualsiasi altra variante di COVID che abbiamo visto finora», ha sottolineato il ministro, dato che i contagi da Omicron raddoppiano nel giro di 2-3 giorni. «Il che significherebbe che a questo ritmo entro la fine del mese potremmo raggiungere circa un milione di infezioni in tutto il Regno Unito».

Javid ha voluto in questo modo non solo motivare l’introduzione delle restrizioni in Inghilterra - che includono green pass per discoteche e locali a larga capienza, mascherina nei luoghi al chiuso e smart working - ma anche respingere le critiche arrivate da più parti, anche da alcuni deputati della maggioranza Tory, secondo cui l’introduzione del piano B sarebbe un diversivo rispetto alle accuse su uno o più party di Natale organizzati a Downing Street un anno fa in violazione delle allora vigenti misure anti-COVID. «Il mio lavoro è fare la cosa giusta, quando serve, sostenuto dalle evidenze», ha affermato Javid.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1