Green pass sui mezzi pubblici, controlli impossibili?

Italia

L’obbligo della certificazione verde su bus, tram e metropolitane dal 6 dicembre sta facendo storcere il naso e i dubbi sulla reale fattibilità aumentano: si teme il caos e il rallentamento delle corse

Green pass sui mezzi pubblici, controlli impossibili?
© Shutterstock

Green pass sui mezzi pubblici, controlli impossibili?

© Shutterstock

In Italia si teme il flop dei controlli sui mezzi pubblici a partire dal 6 dicembre, giorno in cui scatterà l’obbligo del green pass anche su bus, tram e metropolitane. Il dubbi sulla reale fattibilità aumentano di ora in ora e i controlli sembrano un caos sotto tutti i punti di vista. Come riporta Today.it tra le ipotesi al vaglio del Governo per «salvare il Natale» ci sono l’utilizzo dell’esercito e l’allungamento dei turni del personale in strada. Tuttavia, preoccupa le forze dell’ordine il fatto che siano stati inseriti nella bozza del decreto i mezzi pubblici locali tra quelli di cui si dovranno occupare poliziotti, carabinieri, finanzieri e vigili urbani. Al Viminale, però, è chiaro che controllare ogni persona che sale su un treno regionale o prende la metropolitana è impossibile. E così si immaginano dei controlli a campione, con l’aiuto della polizia locale. Nella fasce orarie «calde» sono milioni i pendolari, studenti e lavoratori, che affollano i mezzi pubblici nelle grandi città. Non è affatto chiaro come e se si procederà coi controlli. È possibile, tuttavia, che si deciderà di limitare ai soli treni regionali l’obbligo del green Pass.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1