«I rinforzi stanno arrivando, ma non sottovalutiamo i cecchini»

l’intervista

Con la biologa e divulgatrice scientifica Barbara Gallavotti facciamo il punto sul tema caldo del momento: i vaccini - «Vaccinazioni obbligatorie? È una sconfitta, significa dichiarare l’incapacità di convincere le persone. Ma per chi lavora con i più fragili è un dovere morale»

«I rinforzi stanno arrivando, ma non sottovalutiamo i cecchini»
© CdT/Gabriele Putzu

«I rinforzi stanno arrivando, ma non sottovalutiamo i cecchini»

© CdT/Gabriele Putzu

I vaccini sono il tema caldo del momento: proprio oggi, infatti, l’EMA ha dato il via libera a quello di Moderna. Facciamo il punto sulla situazione internazionale con la biologa Barbara Gallavotti (nella foto sotto), dall’appello lanciato da Pfizer-BioNTech sino ai ritardi accumulati in diversi Paesi, a cominciare dai nostri «vicini di casa».

Pfizer-BioNTech ha avvertito che se altri vaccini non saranno approvati subito, non riuscirà a coprire il fabbisogno, ma le cifre ci dicono che le immunizzazioni procedono a rilento.«L’abbiamo sempre saputo che un solo vaccino non sarebbe bastato, quindi non è una sorpresa. Da un lato, abbiamo tutte le ragioni di essere entusiasti: non si era mai vista la messa a punto di un vaccino, e per giunta innovativo, in così breve tempo. Dall’altro, dobbiamo stare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Coronavirus
  • 2 Martina Salvini
  • 3 Vaccino in Ticino
Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1