Il premier in pectore annuncia novità nel governo

Russia

Mikhail Mishustin per ora non ha però fornito dettagli sulle sue intenzioni

 Il premier in pectore annuncia novità nel governo
Il premier designato Mikhail Mishustin. © AP/Mikhail Klimentyev

Il premier in pectore annuncia novità nel governo

Il premier designato Mikhail Mishustin. © AP/Mikhail Klimentyev

Il capo del servizio fiscale federale russo Mikhail Mishustin, proposto come candidato alla carica di primo ministro dal presidente Vladimir Putin, ha dichiarato in una riunione con il gruppo di Russia Unita alla Duma (camera bassa del parlamento) che alcuni cambiamenti sono in programma nel nuovo governo.

«Mishustin ha detto che ci saranno alcuni cambiamenti nel governo, senza fornire ulteriori dettagli», ha detto una fonte alla Tass. Il gruppo di Russia Unita ha poi appoggiato all’unanimità la nomina di Mishustin.

Stando a quanto riporta Interfax, durante la riunione il premier in pectore ha dichiarato che «la cosa più importante è rimuovere gli ostacoli alle imprese, ridurre i loro costi, in ogni caso dialogare in modo significativo con le imprese». «Questi sono i problemi più importanti che prenderò immediatamente in considerazione fin dai primi giorni», ha aggiunto Mishustin. Gli altri settori «caldi» sono quelli «dell’economia digitale» e dei «progetti nazionali», la cui attuazione sinora ha lasciato a desiderare.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    Tre palestinesi uccisi a Gaza

    tensione

    I tre uomini avevano oltrepassato la recinzione nella zona sud della Striscia ed erano entrati in una radura vicino al confine - Le forze armate hanno aperto il fuoco, uccidendoli

  • 2
  • 3

    Il Libano ha un nuovo governo

    politica

    Il premieri, Hassan Diab, vicino agli Hezbollah filo-iraniani, è incaricato di traghettare il Paese attraverso la più grave crisi economica e politica vissuta dopo la fine della guerra civile trent’anni fa

  • 4

    Anche il Ticino si prepara al misterioso virus cinese

    sanità

    Per il momento la possibilità che arrivi da noi qualcuno da Wuhan sono «piuttosto basse», eppure «l’EOC sta allestendo un protocollo di emergenza», come spiega Enos Bernasconi, responsabile del servizio malattie infettive dell’Ente Ospedaliero

  • 5

    Proteste in Francia, il sindacato lascia al buio Parigi

    tensioni

    Diversi comuni dell’hinterland parigino sono rimasti senza corrente elettrica a causa di un nuovo eclatante blitz, rivendicato dal sindacato CGT Energie che si oppone al piano previdenziale di Macron - Furioso il governo che ha tuonato contro un gesto «scandaloso» e «irresponsabile»

  • 1
  • 1