Il vaccino CureVac efficace solo al 47%

PANDEMIA

Swissmedic aveva ricevuto una domanda di omologazione lo scorso 15 aprile – La Confederazione aveva concluso un contratto per 5 milioni di dosi

Il vaccino CureVac efficace solo al 47%
© AP/Sebastian Gollnow

Il vaccino CureVac efficace solo al 47%

© AP/Sebastian Gollnow

Il laboratorio tedesco CureVac ha annunciato che il suo principale candidato come vaccino anti-COVID-19 ha mostrato solo il 47% di efficacia, secondo l’analisi di uno studio clinico su larga scala, e in questa fase non soddisfa i criteri richiesti.

Il vaccino «ha raggiunto un’efficacia preliminare del 47% contro la COVID-19, indipendentemente dalla sua gravità, non soddisfacendo i criteri statistici di successo prestabiliti», ha indicato in una nota il laboratorio che ha firmato un importante contratto d’ordine con l’Unione europea per questo vaccino a RNA messaggero.

CureVac, oggi crollata in borsa, ha giustificato la scarsa efficacia del suo vaccino con la mutazione della COVID nelle sue diverse varianti. «Noi in realtà combattiamo un altro virus», ha affermato in una teleconferenza il Ceo Franz Werner Haas.

L’analisi finale dei dati avverrà nelle prossime due-tre settimane sulla base di oltre 200 infezioni. I dati divulgati finora riguardano gli studi su 134 casi.

Stando al ministero della salute tedesco, le notizie arrivate da Tubinga non avranno alcun impatto sulla campagna vaccinale anti-Covid in Germania.

CureVac in Svizzera

CureVac Swiss AG aveva presentato a Swissmedic una domanda di omologazione per il suo potenziale vaccino CVnCoV lo scorso 15 aprile. La Confederazione (si legge sul sito dell’UFSP) aveva concluso un contratto (se un vaccino viene omologato da Swissmedic, la Svizzera riceve il numero di dosi di vaccino che ha riservato per contratto) per l’acquisto di 5 milioni di dosi del vaccino CureVac.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1