In Austria piste aperte dal 24 dicembre, ma solo per i residenti

pandemia

Le decisione del Governo: alberghi chiusi fino al 6 gennaio e obbligo di quarantena per tutte le persone che entrano nel Paese dalle aree a rischio

In Austria piste aperte dal 24 dicembre, ma solo per i residenti
© KEYSTONE/Gian Ehrenzeller

In Austria piste aperte dal 24 dicembre, ma solo per i residenti

© KEYSTONE/Gian Ehrenzeller

In Austria il 24 dicembre riapriranno gli impianti da sci, ma solo per i residenti, mentre gli alberghi resteranno chiusi fino al 6 gennaio. Lo ha annunciato il governo in una conferenza stampa.

Dopo il lockdown totale, lunedì riapriranno le scuole d’obbligo, come anche l’ultimo anno delle superiori. Riaprono anche i negozi, mentre alle ore 20.00 scatterà il coprifuoco fino alle ore 6 del mattino. Per le feste di Natale è stato fissato un tetto massimo di dieci commensali.

Inoltre, l’Austria ha deciso di imporre un obbligo di quarantena di dieci giorni a tutte le persone che entrano nel Paese dalle aree a rischio (100 nuove infezioni ogni 100’000 abitanti negli ultimi 14 giorni). La misura sarà in vigore dal 7 dicembre al 10 gennaio. Non basterà più, come finora, aver fatto nell’arco delle ultime 72 ore un tampone negativo.

Ci saranno eccezioni per i pendolari transfrontalieri e i viaggi di lavoro, ma non ci sarà la «festa di capodanno a Praga» oppure la «visita ai parenti nei Balcani», ha sottolineato il cancelliere Sebastian Kurz. Secondo Kurz, un terzo dei contagi della seconda ondata sono stati «importati».

L’obiettivo è quello di frenare il turismo. Per questo tutti i ristoranti e gli hotel potranno riaprire soltanto il 7 gennaio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1