In Spagna la curva dei contagi inizia a stabilizzarsi

pandemia

Gli ultimi dati mostrano un leggero calo dell’incidenza cumulativa dei nuovi positivi registrati negli ultimi 14 giorni: 699,84 ogni 100 mila abitanti mentre ieri era di 701,94

In Spagna la curva dei contagi inizia a stabilizzarsi
© AP/Emilio Morenatti

In Spagna la curva dei contagi inizia a stabilizzarsi

© AP/Emilio Morenatti

La curva dei contagi in Spagna inizia a presentare segnali di «stabilizzazione»: lo ha affermato in conferenza stampa la ministra della Sanità, Carolina Darias. Gli ultimi dati mostrano un leggero calo dell’incidenza cumulativa dei nuovi positivi registrati negli ultimi 14 giorni: 699,84 ogni 100.000 abitanti, mentre ieri era di 701,94. È la prima discesa nell’arco di 24 ore da più di un mese. La maggior parte dei contagi si registra tra le persone non vaccinate.

Continuano ad aumentare i ricoveri, anche se a un ritmo inferiore rispetto a quello delle ultime settimane: secondo i dati forniti da Darias, l’incremento è stato del 39% rispetto alla settimana scorsa nei reparti ordinari e del 38% nelle terapie intensive, percentuali più basse rispetto a quelle registrate per intervalli di tempo equivalenti tra fine giugno e luglio.

Attualmente, i posti letto occupati da pazienti covid nei reparti ordinari sono l’8,08%, nelle terapie intensive il 17,21%.

Il tasso di positività a livello nazionale è del 16,22%, uno 0,03% in meno rispetto a ieri.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1