Italia sull’orlo della crisi politica: tra Conte e Renzi è calato il gelo

Oltrefrontiera

La riunione del Consiglio dei ministri convocata a Palazzo Chigi per l’approvazione del Recovery Plan è slittata a tarda ora - Il rischio di elezioni anticipate si fa concreto anche se da più parti si lavora per evitare lo scioglimento delle Camere e il ritorno alle urne

 Italia sull’orlo della crisi politica: tra Conte e Renzi è calato il gelo
Il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte. ©AP Mauro Scrobogna

Italia sull’orlo della crisi politica: tra Conte e Renzi è calato il gelo

Il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte. ©AP Mauro Scrobogna

Italia sull’orlo di una crisi politica. L’ex premier Matteo Renzi appare sempre più deciso a porre fine all’esperienza del Conte bis, nonostante gli inviti alla ricomposizione che piovono da ogni parte.

Le due ministre di Italia Viva, Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, hanno preso parte ieri sera alla riunione del Governo convocato per dare via libera al testo della bozza di Recovery Plan, il documento che contiene le linee guida per ottenere i fondi europei. Convocata inizialmente alle 21.30, la stessa riunione è slittata di un’ora, mentre Renzi annunciava in Tv: «In Consiglio dei ministri chiederemo il Mes: se diranno sì votiamo a favore; se diranno no, ci asteniamo»

Sullo sfondo del confuso scenario romano una sola certezza è sembrata essere condivisa: difficilmente si tornerà alle urne....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    Lotta all’ultimo voto fra Scholz e Laschet

    germania

    A cinque giorni dalle elezioni in Germania, i conservatori di Armin Laschet recuperano e riducono il distacco dai socialdemocratici di Olaf Scholz. I tre punti di distanza potrebbero anche portare a un risultato diverso da quello atteso nelle ultime settimane, dal momento che un 30% degli elettori risulta ancora indeciso.

  • 2
  • 3
  • 4

    Continua l’eruzione del Cumbre Vieja

    canarie

    La lava espulsa dal vulcano si sta addentrando nel nucleo urbano di Todoque - i cui circa 1.200 abitanti sono già stati evacuati - mentre avanza, lentamente ma inesorabilmente, verso la costa

  • 5

    Ventenne ucciso per aver rimproverato il mancato uso della mascherina

    germania

    A un distributore di benzina di Idar Oberstein, il 20.enne aveva redarguito un 49.enne per non aver rispettato la misura sanitaria - Prelevata da casa una pistola, l’uomo è tornato alla stazione di servizio e ha freddato il giovane con un colpo alla testa - Indignazione nel mondo politico tedesco

  • 1
  • 1