Joe Biden incontrerà Parmelin e Cassis il 15 giugno

diplomazia

Il colloquio è in programma a Ginevra un giorno prima del meeting con il presidente russo Vladimir Putin

Joe Biden incontrerà Parmelin e Cassis il 15 giugno
© AP/Alex Brandon

Joe Biden incontrerà Parmelin e Cassis il 15 giugno

© AP/Alex Brandon

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden incontrerà martedì prossimo a Ginevra il presidente della Confederazione Guy Parmelin e il responsabile del Dipartimento degli affari esteri (DFAE) Ignazio Cassis, un giorno prima di avere colloqui con il presidente russo Vladimir Putin. Una richiesta svizzera per un incontro con Putin è ancora senza risposta.

Il DFAE ha confermato oggi a Keystone-ATS una notizia in tal senso del Blick-online. «I preparativi sono in corso per quanto riguarda il luogo, l’orario e l’ordine del giorno», ha indicato la portavoce del DFAE Elisa Raggi. Chiarimenti sono anche in corso riguardo a un incontro con Putin.

Una richiesta svizzera per un incontro tra Parmelin e Putin è sul tavolo del Cremlino a Mosca e sarà oggetto di una decisione e di una ulteriore comunicazione, ha dichiarato a Keystone-ATS Stanislav Smirnov, portavoce dell’ambasciata russa a Berna.

Il primo viaggio all’estero di Biden lo porterà venerdì nel Regno Unito per il summit del G7 (11-13 giugno) e poi in Belgio al summit della Nato, lunedì 14 giugno. Un incontro di alto livello tra gli Stati Uniti e l’Unione europea (Ue) è previsto per lo stesso giorno a Bruxelles. In seguito il presidente degli Stati Uniti si recherà a Ginevra, dove intende discutere delle tese relazioni tra gli Usa e la Russia.

Intanto oggi il Consiglio di Stato ginevrino ha indicato di aver adottato un decreto che stabilisce la zona di sicurezza nella quale il movimento di persone e veicoli sarà sospeso durante il vertice tra il presidente russo Vladimir Putin e il presidente statunitense Joe Biden il 16 giugno a Ginevra.

La zona proibita va dalla Perle du Lac sulla riva destra, lungo il Quai Wilson, passa per l’Ile Rousseau, compreso il Pont du Mont-Blanc, poi su per il Quai Gustave-Ador. Comprende tutto il parco La Grange e il parco des Eaux-Vives, e termina ai piedi della rampa di Cologny.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2

    La variante Delta pesa sull’Europa

    pandemia

    Mentre nel Regno Unito ha fatto impennare la curva epidemiologica, a Mosca la sua presenza è stata riconosciuta nell’89% dei malati: probabilmente la circolazione di questa variante è anche all’origine dei numeri alti in Spagna e Turchia

  • 3
  • 4

    L’ombra di Parentopoli aleggia sulla Casa Bianca

    Stati Uniti

    Il Washington Post ha portato alla luce una ragnatela di connessioni familiari: nei primi 5 mesi figli, mogli e fratelli di alti consiglieri si sono assicurati un posto nell’amministrazione Biden

  • 5
  • 1
  • 1