L’appello dell’OMS: «Si lascino aperte le frontiere»

Variante omicron

Per la responsabile dell’Organizzazione mondiale della Sanità i bandi sui viaggi che prendono di mira l’Africa rischiano di «intaccare la solidarietà globale»

L’appello dell’OMS: «Si lascino aperte le frontiere»
© EPA/YONHAP SOUTH KOREA

L’appello dell’OMS: «Si lascino aperte le frontiere»

© EPA/YONHAP SOUTH KOREA

La responsabile dell’Organizzazione mondiale della Sanità per l’Africa invita a seguire le indicazioni della scienza e a non imporre bandi sui viaggi per contrastare la diffusione della nuova variante di Covid nota come Omicron, che ha messo in allarme molti paesi. «Con la variante Omicron ormai emersa in diverse regioni del mondo, ricorrere a bandi sui viaggi che prendono di mira l’Africa finisce per intaccare la solidarietà globale», ha sottolineato la direttrice generale dell’Oms per l’Africa Matshidiso Moeti.

«I limiti ai viaggi possono avere un ruolo per un minimo contenimento delle diffusione del Covid-19, ma pongono un grande peso su vite e mezzi di sussistenza», ha sottolineato. «Se si opta per introdurre restrizioni queste non devono essere superflue, invasive o intrusive e devono avere basi scientifiche», ha aggiunto.

«Probabile diffusione globale»
«La probabilità di una potenziale ulteriore diffusione di Omicron a livello globale è elevata»: lo afferma l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in un documento tecnico sulla nuova variante del coronavirus pubblicato oggi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1