L’epidemia delle armi da fuoco negli States

La situazione

Visto il susseguirsi di sparatorie, il presidente Joe Biden negli scorsi giorni ha eseguito un primo affondo sull’annoso tema - Il punto con due esperti

L’epidemia delle armi da fuoco negli States
© Reuters/Steve Sanchez

L’epidemia delle armi da fuoco negli States

© Reuters/Steve Sanchez

La trama segue sempre lo stesso copione. Le prime notizie di una sparatoria che arrivano da agenzie e televisioni locali. La conta di vittime e feriti. Il mondo della politica che invia preghiere e commozione. Una settimana di acceso dibattito pubblico che va scemando, giorno dopo giorno. Poi il silenzio, fino alla sparatoria successiva. Negli Stati Uniti del Secondo Emendamento, questa non è però la trama di un film. È vita vera. E dopo tre mesi di 2021 in cui a causa delle armi da fuoco hanno perso la vita più di 100 americani al giorno, il presidente Joe Biden ha deciso di sigillare il primo affondo sul tema.

Il pacchetto Biden

L’inquilino della Casa Bianca si è presentato ai giornalisti, lo scorso 8 aprile, parlando chiaro. «Questi miei ordini esecutivi non sono sufficienti, è il Congresso...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1