L’Italia ha messo in salvo la «ragazza afghana» della foto di Steve McCurry

Afghanistan

Sharabat Gula, bambina - oggi donna - che finì sulla copertina del National Geographic Magazine, è stata trasferita nella Penisola «nel più ampio contesto del programma di evacuazione dei cittadini afghani»

 L’Italia ha messo in salvo la «ragazza afghana» della foto di Steve McCurry
©YouTube

L’Italia ha messo in salvo la «ragazza afghana» della foto di Steve McCurry

©YouTube

«È giunta a Roma la cittadina afghana Sharbat Gula», la ragazza della foto di Steve McCurry che finì in copertina del National Geographic Magazine nell 1985. La bambina «acquisì notorietà planetaria, sino a simboleggiare le vicissitudini e i conflitti della fase storica che l’Afghanistan e il suo popolo stavano attraversando».

Lo rende noto Palazzo Chigi sottolineando che la Presidenza del Consiglio «ne ha propiziato e organizzato il trasferimento in Italia, nel più ampio contesto del programma di evacuazione dei cittadini afghani e del piano del Governo per la loro accoglienza e integrazione».

L’azione italiana, ricorda Palazzo Chigi, risponde «alle sollecitazioni di quanti nella società civile e in particolare fra le organizzazioni no profit attive in Afghanistan hanno raccolto, dopo gli eventi dello scorso agosto, l’appello di Sharbat Gula a essere aiutata a lasciare il proprio Paese».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1