L’OMS vuole un nuovo team per indagare le origini del coronavirus

Pandemia

Lo scrive il New York Times, precisando che oltre 700 scienziati hanno presentato richiesta

L’OMS vuole un nuovo team per indagare le origini del coronavirus
© Shutterstock

L’OMS vuole un nuovo team per indagare le origini del coronavirus

© Shutterstock

L’OMS dovrebbe annunciare questa settimana un nuovo team per studiare le origini del coronavirus, dopo lo stallo della prima, controversa indagine. Lo scrive il New York Times.

Benché l’incarico non sia retribuito e le difficoltà restino forse insormontabili, oltre 700 scienziati hanno presentato richiesta. Il nuovo gruppo di ricerca includerà una ventina di specialisti di vari campi, come la sicurezza di laboratorio e la bio-sicurezza, una novità che potrebbe placare le pressioni di vari governi occidentali che chiedono di sapere se il virus sia uscito da un laboratorio.

Il team avrà anche il mandato di fare valutazioni sull’emergenza di qualsiasi nuovo patogeno oltre a questo nuovo coronavirus. Ma vari analisti sono scettici sulla possibilità di scoprire le vere origini del virus, che richiede qualcosa che il nuovo gruppo di investigatori non ha il potere di ottenere: convincere Pechino a divulgare le prove sulle prime infezioni e consentire ai ricercatori di ispezionare i laboratori, le grotte dei pipistrelli e gli allevamenti faunistici dentro i suoi confini.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1