L’ONU cerca delle soluzioni al rebus afghano

Assemblea generale

Da domani le porte del Palazzo di Vetro torneranno ad aprirsi – La questione talebana sarà al centro delle discussioni - Settimana prossima si terranno gli incontri di alto livello – Andrà ripensato totalmente il ruolo della missione UNAMA

 L’ONU cerca delle soluzioni al rebus afghano
© AP Photo/Felipe Dana

L’ONU cerca delle soluzioni al rebus afghano

© AP Photo/Felipe Dana

Che cosa può e deve fare una grande organizzazione internazionale per alleviare i tanti e diversi drammi della popolazione afghana? Come potrà muoversi per assicurare il rispetto dei diritti delle donne e garantire quell’assistenza umanitaria di cui la metà degli abitanti del Paese potrebbe avere presto bisogno? E per di più, come tutto questo potrà essere fatto senza esporre i suoi 700 funzionari internazionali e soprattutto i circa 3.000 collaboratori locali a tanti rischi imprevedibili?

Temi impossibili da ignorare

A partire da domani, quando le porte del Palazzo di Vetro a New York si apriranno per ospitare l’Assemblea Generale dell’ONU 2021, sarà certamente questo il tema comune che nessuno dei Paesi membri potrà far finta di ignorare. I dati di quella che potrebbe diventare una autentica...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1