«La Cina ora punta soprattutto sulla tecnologia, terreno di scontro con gli USA»

L’intervista

Le nuove strategie di Pechino nella visione del piano quinquennale 2021-2025

«La Cina ora punta soprattutto sulla tecnologia, terreno di scontro con gli USA»
Il presidente cinese Xi Jinping alla guida del Paese da otto anni ha davanti a se nuove sfide epocali. © EPA/ROMAN PILIPEY

«La Cina ora punta soprattutto sulla tecnologia, terreno di scontro con gli USA»

Il presidente cinese Xi Jinping alla guida del Paese da otto anni ha davanti a se nuove sfide epocali. © EPA/ROMAN PILIPEY

In Cina è in corso la sessione plenaria del Comitato centrale del Partito comunista. Sul tavolo vi è il XIV Piano quinquennale (2021-25) per lo sviluppo economico e sociale. Sulle sfide che attendono il Paese abbiamo sentito il parere di Andrea Pira, esperto di Cina che collabora con varie testate, tra cui il China desk di Milano Finanza.

Tra le priorità del quattordicesimo piano quinquennale cinese spicca la cosiddetta «doppia circolazione», ossia lo stimolo degli scambi interni da un lato e quelli con l’estero dall’altro. Nella crescita del PIL cinese in tempi di pandemia quale dei due mercati ha influito di più?

«Sono ancora i consumi interni fondamentalmente. Del resto in tempi di crisi si è reso necessario cambiare i vecchi paradigmi che miravano a favorire la crescita soprattutto attraverso...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1