La Cina sanziona Mike Pompeo

Cina-USA

Pechino ha deciso di sanzionare 28 figure di primo piano dell’amministrazione Trump che hanno «violato gravemente» la sua sovranità

 La Cina sanziona Mike Pompeo
©AP Photo/Andrew Harnik

La Cina sanziona Mike Pompeo

©AP Photo/Andrew Harnik

Pechino ha deciso di sanzionare 28 figure di primo piano dell’amministrazione Trump che hanno «violato gravemente» la sua sovranità: nell’elenco figurano Mike Pompeo, Peter Navarro, Robert O’Brien, David Stilwell, Matthew Pottinger, Alex Azar II, Keith J. Krach e Kelly DK Craft, nonché John Bolton e Stephen Bannon.

«A queste persone e ai loro parenti stretti - si legge in una nota del ministero degli Esteri, diffusa nel mezzo della cerimonia d’insediamento a Washington di Joe Biden - è vietato di entrare in Cina, a Hong Kong e a Macao. A loro e alle aziende e istituzioni a loro associate è vietato anche fare affari con la Cina».

La decisione è stata resa pubblica proprio quando a Washington era in corso la cerimonia di insediamento alla Casa Bianca di Joe Biden. Negli ultimi anni, si legge nella nota, «alcuni politici anti-cinesi negli Stati Uniti, spinti dai loro interessi politici egoistici, dal pregiudizio e dall’odio contro la Cina e senza alcun rispetto per gli interessi del popolo cinese e americano, hanno pianificato, promosso ed eseguito una serie di mosse folli che hanno gravemente interferito negli affari interni della Cina, minato gli interessi della Cina, offeso il popolo cinese e seriamente interrotto le relazioni Cina-Usa».

Il governo cinese «è fermamente deciso a difendere la sovranità nazionale, la sicurezza e gli interessi di sviluppo della Cina. La Cina ha deciso di sanzionare 28 persone che hanno gravemente violato la sovranità della Cina e che sono state le principali responsabili di tali mosse degli Stati Uniti su questioni relative alla Cina».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1