«La diffusione del coronavirus conferma la debolezza del regime iraniano»

L’intervista

I conservatori hanno vinto le elezioni legislative con l’inganno

 «La diffusione del coronavirus conferma la debolezza del regime iraniano»
Il presidente iraniano Rohani parlando al Paese ha detto che la sfida coronavirus verrà superata. © AP

«La diffusione del coronavirus conferma la debolezza del regime iraniano»

Il presidente iraniano Rohani parlando al Paese ha detto che la sfida coronavirus verrà superata. © AP

In Iran i conservatori hanno vinto le recenti legislative, ma il Paese naviga in cattive acque e deve fare i conti non solo con le pressioni USA, economiche e militari, ma anche con la minaccia del coronavirus. Sulle sfide con cui è confrontata questa potenza regionale abbiamo sentito Giuseppe Acconcia, professore di Relazioni internazionali all’Università di Padova.

Secondo alcuni analisti la vicenda dell’assassinio del generale Soleimani e la goffa reazione iraniana all’attacco USA hanno indebolito i conservatori sul fronte interno. Che ne pensa?

«Questa valutazione è corretta, però va ricordato che proprio per evitare una sconfitta completa i conservatori hanno cancellato la metà dei candidati per le legislative di venerdì scorso. In particolare non hanno permesso la candidatura di candidati...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1