La Francia rende omaggio all’insegnante decapitato

terrorismo

Un anno fa Samuel Paty veniva ucciso per aver mostrato in classe le caricature di Maometto: Jean Castex lo ha ricordato come «un servitore della Repubblica, vittima del terrorismo islamista e della viltà umana»

La Francia rende omaggio all’insegnante decapitato
© AP/Michel Euler

La Francia rende omaggio all’insegnante decapitato

© AP/Michel Euler

Jean Castex ha reso omaggio a Samuel Paty, ucciso un anno fa per aver mostrato in classe le caricature di Maometto, presentandolo come «un servitore della Repubblica, vittima del terrorismo islamista e della viltà umana».

Samuel Paty - ha detto - è stato «colpito a morte nelle condizioni più abiette in nome del più barbaro oscurantismo, semplicemente perché stava svolgendo la sua missione in una scuola di Francia», ha detto il capo del governo durante una cerimonia al ministero dell’Educazione.

«Rendere omaggio a Samuel Paty è rendere omaggio alla Repubblica», ha aggiunto a fianco del ministro Jean-Michel Blanquer e alla presenza della famiglia della vittima e di molti ex ministri dell’Istruzione.

A un anno dal giorno del suo assassinio, omaggi a Samuel Paty si svolgono nella Val-d’Oise, sua regione d’origine, negli Yvelines, dove insegnava, e a Parigi, dove la sua famiglia sarà accolta all’Eliseo.

All’ingresso del ministero dell’Educazione è stata inaugurata una targa in suo ricordo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1