La Francia si attiva contro l’odio

antisemitismo

Dopo la profanazione di 107 tombe in un cimitero ebraico in Alsazia il ministro dell’Interno annuncia la creazione di un ufficio nazionale per la lotta contro questo sentimento

 La Francia si attiva contro l’odio
©AP Photo

La Francia si attiva contro l’odio

©AP Photo

 La Francia si attiva contro l’odio
©AP Photo/Jean-Francois Badias

La Francia si attiva contro l’odio

©AP Photo/Jean-Francois Badias

 La Francia si attiva contro l’odio
©AP Photo/Jean-Francois Badias

La Francia si attiva contro l’odio

©AP Photo/Jean-Francois Badias

Il ministro francese dell’Interno, Christophe Castaner, durante un sopralluogo a Westhoffen, in Alsazia, dove ieri sono state profanate 107 tombe del cimitero ebraico, ha annunciato la creazione di un «ufficio nazionale di lotta contro l’odio» in seno alla Gendarmeria Nazionale.

Il nuovo organismo sarà incaricato, tra l’altro, di indagare su quest’ultimo grave atto antisemita nell’est della Francia. «Gli ebrei sono e fanno la Francia. Chi li attacca, fino alle loro tombe, è indegno dell’idea che abbiamo della Francia. L’antisemitismo è un crimine e lo combatteremo, a Westhoffen, come ovunque, fino a quando i nostri morti potranno dormire in pace», avverte il presidente, Emmanuel Macron.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1