La mozzarella batte il camembert: è la regina di Francia

Il caso

Il latticino italiano ha spodestato il formaggio principe transalpino a livello di consumi

La mozzarella batte il camembert: è la regina di Francia
© Shutterstock

La mozzarella batte il camembert: è la regina di Francia

© Shutterstock

La mozzarella è regina di Francia. Incredibile, ma vero. Il latticino italiano ha spodestato il camembert, da anni sovrano del Paese transalpino. Lo afferma il quotidiano Le Figaro, che cita i dati del Syndicat normand des fabricants de camemberts (SNFC). Da gennaio a settembre, ribadisce il sindacato, sono state vendute 29.230 tonnellate di camembert a fronte di 33.170 tonnellate di mozzarella. Per la prima volta, spiega il presidente di SNFC, Fabrice Collier, «la curva delle vendite di camembert, in costante calo del 3% annuo, è scesa al di sotto di quella delle vendite di mozzarella, che registra una crescita annua del 5%».


Ma come mai i francesi, da sempre sciovinisti e patriottici, sul formaggio ammettono contaminazioni? Il segreto del successo della mozzarella sta nel gusto. E nella sua versatilità. Inoltre, è considerata molto più trendy. La preoccupazione, ad ogni modo, è crescente. Ancora Collier: «Negli anni Ottanta in Francia venivano prodotte 180.000 tonnellate di camembert, parte delle quali venivano esportate, il doppio di oggi». La mozzarella, invece, vola. È il formaggio italiano più esportato nel mondo, con oltre 107 mila tonnellate nel 2020 secondo Assolatte.

Molto, va da sé, ha fatto la bufala campana DOP. Che proprio in Francia è particolarmente apprezzata: +9,7% nel 2020 rispetto al 2019, se prendiamo i dati dell’export. Oltre una bufala su tre che prende la strada dell’estero, insomma, finisce sulle tavole francesi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1