«La pandemia ha influenzato i partiti ma certi cambi di squadra sono comici»

L’intervista

Bobo Craxi, già leader dei socialisti, riflette sull’attuale momento politico italiano: dal Governo Draghi ai problemi con cui sono confrontati i partiti in piena emergenza coronavirus

«La pandemia ha influenzato i partiti ma certi cambi di squadra sono comici»
Il premieri Mario Draghi (al centro in piedi) alla Camera dei deputati. ©AP/Guglielmo Mangiapane

«La pandemia ha influenzato i partiti ma certi cambi di squadra sono comici»

Il premieri Mario Draghi (al centro in piedi) alla Camera dei deputati. ©AP/Guglielmo Mangiapane

Bobo Craxi, ex deputato, dirigente del PSI e figlio di Bettino Craxi, parla dell’attuale momento politico ricordando la figura del padre, già premier e grande leader del Partito socialista italiano, scomparso il 19 gennaio 2000 a Hammamet in Tunisia, dove fu costretto a riparare travolto dallo scandalo di tangentopoli.

Diversi leader, anche della sinistra italiana, parlando della dirigenza del PD hanno riscontrato assenza di leadership e di progettualità. Paolo Mieli, dal canto suo, ha affermato che questa carenza sarebbe addirittura l'elemento di maggiore spicco nel Governo Draghi (già emersa negli Esecutivi Conte I e II). È d’accordo con questa critica?

«È una questione che ha due aspetti. Da un lato il problema della progettualità politica in una fase così drammatica ci fa capire che pensare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1