La ricostruzione di Notre-Dame potrà cominciare nel 2022

Parigi

Esattamente due anni fa, la Cattedrale simbolo della Francia prendeva fuoco sotto lo sguardo incredulo dei passanti - Andarono parzialmente in fumo 850 anni di storia - Secondo la ministra della cultura Bachelot «sarà pronta per le Olimpiadi» - Ma molti dubbi rimangono

La ricostruzione di Notre-Dame potrà cominciare nel 2022
© Eliot Blondet

La ricostruzione di Notre-Dame potrà cominciare nel 2022

© Eliot Blondet

Quando la guglia si piegò divorata dalle fiamme, tra i passanti si levò un grido di dolore e spavento. Chi non si trovava al di là della Senna ad assistere alla scena, era a casa, incollato davanti alla televisione. La reazione, però, fu la medesima. L’ex presidente della Repubblica francese Nicolas Sarkozy poco dopo twittò: «La Francia è stata toccata nella carne». Era il 15 aprile 2019. Esattamente due anni fa.

Oltre alla sua magnifica guglia, quella notte Notre-Dame perse il tetto, l’orologio e una parte della volta. Le immagini dell’incendio fecero irruzione nei canali televisivi di mezzo mondo che in diretta mostrarono quanto stava accadendo a uno dei simboli della cristianità occidentale. «C’è stato un effetto 11 settembre», ha recentemente commentato a France-Presse l’ambasciatore incaricato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1