La Sardegna diventa zona bianca

Italia

Lo ha deciso il ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha firmato l’ordinanza sulla base dei dati epidemiologici: verso riaperture graduali e controllate sull’Isola

La Sardegna diventa zona bianca
Cagliari. © Shutterstock

La Sardegna diventa zona bianca

Cagliari. © Shutterstock

La Sardegna diventa zona bianca, in controtendenza rispetto al resto d’Italia. Lo ha deciso il ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha firmato l’ordinanza sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia del ministero. Ora il presidente della Regione Christian Solinas adotterà una sua ordinanza che prevederà riaperture graduali e controllate, e comunque concordate costantemente con il Ministero e il comitato tecnico scientifico. L’ingresso in zona bianca, in ogni caso, farà della Sardegna un’isola felice: il dpcm in vigore dal 15 gennaio consente infatti di tenere aperti anche nelle ore serali bar e ristoranti, palestre cinema, teatri e musei.

Si ragiona, dunque, proprio sui nuovi orari di chiusura di bar e ristoranti che da lunedì potranno lavorare anche per la cena, e, ovviamente, sull’eventuale slittamento del coprifuoco notturno che comunque resterà. Le riaperture saranno decise di volta in volta in base agli esiti di un tavolo di monitoraggio permanente del quale fanno parte il ministero e il comitato tecnico scientifico. Tutti i protocolli attivi dall’inizio della pandemia per contrastare il coronavirus resteranno validi. Rimangono in vigore l’uso della mascherina e il distanziamento sociale.

Ora che la Sardegna è bianca, diventa sempre più concreta l’ipotesi che a chi intende entrare nell’Isola sarà richiesta una certificazione della vaccinazione anti-Covid o di tampone effettuato prima dell’imbarco. Il certificato, però, non dovrebbe essere oggetto dell’ordinanza regionale sulle riaperture ma di una successiva.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1