La sfida della Camera a Trump

Il verdetto

A favore della messa in stato d’accusa del presidente uscente, ci sono anche dieci repubblicani: 232 i voti complessivi a favore, 197 i contrari

La sfida della Camera a Trump
©AP Photo/J. Scott Applewhite

La sfida della Camera a Trump

©AP Photo/J. Scott Applewhite

Donald Trump è il primo Presidente nella storia degli Stati Uniti d’America a subire un voto di impeachment per due volte in un solo mandato, e da due Congressi diversi. La Camera dei Rappresentanti si è riunita ieri in una seduta di appena sette ore, per esprimersi come era scontato che si esprimesse: 232 a favore dell’accusa di «incitamento all’insurrezione» ai danni dell’inquilino della Casa Bianca, 197 i contrari, in relazione all’assalto del Campidoglio del 6 gennaio da parte dei suoi sostenitori.

Con un manipolo di 10 repubblicani «responsabili» che questa volta, rispetto al primo voto di impeachment del 2019 sullo scandalo Ucrainagate, Donald Trump non hanno voluto salvarlo. E ieri hanno detto sì alla condanna del Presidente, spostando il baricentro del voto finale lievemente verso sinistra....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Assedio al Congresso
  • 2 Davide Mamone
Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1