La Svizzera adegua raccomandazioni per i viaggi negli USA

Stati Uniti

Il Dipartimento degli affari esteri (DFAE) raccomanda sul suo sito internet «di evitare i raduni di massa e le manifestazioni di qualsiasi tipo»

La Svizzera adegua raccomandazioni per i viaggi negli USA
EPA/MICHAEL REYNOLDS

La Svizzera adegua raccomandazioni per i viaggi negli USA

EPA/MICHAEL REYNOLDS

Dopo l’assalto al Campidoglio e in vista dell’insediamento di Joe Biden, la Svizzera adegua le raccomandazioni per chi vuole recarsi negli Usa.

Il Dipartimento degli affari esteri (DFAE) raccomanda sul suo sito internet «di evitare i raduni di massa e le manifestazioni di qualsiasi tipo».

Nel suo aggiornamento odierno dei «consigli di viaggio» per gli Stati Uniti, il DFAE scrive che «in relazione al cambio di presidenza le autorità statunitensi avvertono che potranno esserci dimostrazioni e disordini, in particolare intorno agli edifici governativi a Washington DC e negli Stati federati».

«Il Paese è stabile», scrive ancora il DFAE, raccomandando tuttavia «prudenza vicino alle dimostrazioni».

«Anche dopo certi interventi della polizia, giudicati sproporzionati dalla popolazione, è possibile che si verifichino manifestazioni di protesta e scontri violenti tra dimostranti e forze dell’ordine. Le autorità possono dichiarare improvvisamente lo stato d’emergenza e coprifuochi nelle regioni colpite».

Il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti (DHS) richiama inoltre l’attenzione «sul rischio di ulteriori attacchi terroristici».

A causa della pandemia di coronavirus i viaggi all’estero non urgenti andrebbero peraltro evitati. A seconda del Paese, esistono norme restrittive per l’ingresso, ricorda il DFAE.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1