Le profondità dell’universo presto avranno meno segreti

La missione

Il telescopio spaziale James Webb è pronto al lancio a bordo dell’Ariane 5 - È l’osservatorio più potente mai costruito e promette di rivoluzionare le nostre conoscenze del cosmo - Dopo tre rinvii, il decollo dalla Guyana francese è previsto il giorno di Natale

Le profondità dell’universo presto avranno meno segreti
Uno dei segmenti che compongono lo specchio primario del James Webb. ©NASA/Chris Gunn

Le profondità dell’universo presto avranno meno segreti

Uno dei segmenti che compongono lo specchio primario del James Webb. ©NASA/Chris Gunn

Kourou, Guyana francese. Davanti al centro spaziale europeo c’è l’oceano Atlantico, dietro l’immensa foresta Amazzonica. Acqua e terra. Sopra, l’infinità del cielo blu. L’aria. Sembra tutto calmo. Ci penserà il fuoco – il quarto elemento – a riempire di rumore e fumo la zona di lancio. Poi il momento più emozionante e carico di significato, il decollo. Ma questa volta sarà diverso, sarà ancora più importante. In cima all’Ariane 5, chiuso in un guscio, c’è un tesoro dal valore inestimabile: il telescopio spaziale James Webb (JWST).

Il meglio del meglio

Sono serviti 25 anni, molti errori e oltre 10 miliardi di dollari prima di arrivare al lancio verso lo spazio. In mezzo, un lavoro enorme per progettare, costruire, testare e assemblare questo strumento che rivoluzionerà la nostra percezione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1