Le turbolenze sul MES non fermano Conte: «Sostegno alle regioni alpine»

Europa

Nella giornata conclusiva del Forum EUSALP 2019 a Milano il premier italiano ha auspicato che sia assicurato un efficace uso dei fondi comunitari – I progetti territoriali dovranno rispettare il nuovo patto ambientale promosso dalla Commissione UE

Le turbolenze sul MES non fermano Conte: «Sostegno alle regioni alpine»
Giuseppe Conte al Forum EUSALP 2019. (foto CdT/AC)

Le turbolenze sul MES non fermano Conte: «Sostegno alle regioni alpine»

Giuseppe Conte al Forum EUSALP 2019. (foto CdT/AC)

MILANO – Le forti turbolenze politiche sul MES, il meccanismo europeo di stabilità, di cui si dibatte polemicamente in Italia, ieri non hanno fatto desistere il premier Giuseppe Conte dal prendere parte alla giornata conclusiva del 3. Forum EUSALP, l’organismo delle regioni alpine che mette in atto le strategie di promozione territoriale in quest’area.

Parlando dei Fondi europei di sviluppo regionale (Fesr), al termine della due giorni che ha concluso l’anno della presidenza italiana e che ha dato il la a quella francese, Conte ha auspicato che proprio tramite il lavoro delle regioni dell’arco alpino in Francia, Germania, Italia, Svizzera (unico Stato non-membro), Austria e Slovenia «si assicuri un efficace uso dei fondi comunitari».

Il presidente del Consiglio ha detto di ritenere «appropriata...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    Biden sceglie Kamala Harris come vice

    Usa

    La senatrice della California sarà la «compagna di corsa» del candidato democratico alle presidenziali - La reazione di Trump con un video su Twitter: «Perfetti insieme, ma sbagliati per l’America» - Obama: «Partner ideale, ora vinciamo»

  • 2

    «Gridava minacce, voleva uccidere»

    Usa

    È stato identificato l’uomo colpito da un agente del Secret Service fuori dalla Casa Bianca: si chiama Myron Berryman - Nessuna arma gli è stata trovata addosso - Trump: «Il mondo è pericoloso, la sparatoria potrebbe non c’entrare con me»

  • 3
  • 4

    Il vaccino russo e i dubbi tedeschi

    Coronavirus

    Il ministero della salute germanico non è certo della qualità, dell’efficacia e dell’assenza di rischio del prodotto annunciato oggi da Vladimir Putin

  • 5
  • 1
  • 1