Leader «no vax» ricoverato in terapia sub-intensiva

Pandemia

Il veneto Lorenzo Damiano, membro del movimento «Norimberga 2», ha contratto la COVID-19: si sarebbe contagiato durante un pellegrinaggio a Medjiugorje

 Leader «no vax» ricoverato in terapia sub-intensiva
©Web

Leader «no vax» ricoverato in terapia sub-intensiva

©Web

Il leader «no vax» veneto Lorenzo Damiano, membro del movimento «Norimberga 2» con cui si era candidato alle ultime elezioni per il sindaco di Conegliano, in provincia di Treviso, ha contratto la COVID-19 ed è ricoverato in terapia sub-intensiva all’ospedale di Vittorio Veneto. Il contagio del 56.enne, riferiscono i giornali locali, sarebbe avvenuto durante un pellegrinaggio a inizio novembre a Medjiugorje. Nel suo attivismo «no vax», Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una «Norimberga 2» contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la «dittatura sanitaria», no «Green Pass», libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. Alle ultime comunali la sua sigla aveva ottenuto il 2,78%.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1