Lombardia, al via la campagna da 170mila dosi al giorno

pandemia

Vaccinazioni di massa: la Regione ha varato dato luce verde alle linee guida per procedere all’immunizzazione della popolazione

Lombardia, al via la campagna da 170mila dosi al giorno
© EPA/NARENDRA SHRESTHA

Lombardia, al via la campagna da 170mila dosi al giorno

© EPA/NARENDRA SHRESTHA

Sono state deliberate oggi in giunta le linee della campagna di vaccinazione massiva di Regione Lombardia.

Ad annunciarlo è stata oggi in audizione in Commissione Sanità di Regione Lombardia, il vice presidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti.

«Si tratta di una campagna che ha l’obiettivo di vaccinare il maggior numero di persone possibile nel minor tempo possibile, nella massima sicurezza e mantenendo l’operatività dei centri sanitari, motivo per cui abbiamo aggiunto dei nuovi centri, oltre ai 60 hub e ai 600 punti spoke già attivi nell’attuale campagna - ha detto Letizia Moratti -. Vogliamo vaccinare 6,6 milioni di persone entro il mese entro giugno, sempre se ci saranno i vaccini, e per farlo dobbiamo garantire 170 mila vaccinazioni al giorno».

«A regime - ha aggiunto - i centri vaccinali massivi potranno garantire 140mila somministrazioni al giorno, oltre a 30mila dosi che saranno somministrate da ospedali privati, farmacie, domicili, aziende, medici di base e unità mobili».

La delibera precisa che sarà demandato al direttore generale del Welfare di Regione Lombardia Pavesi, d’intesa con il consigliere del presidente Fontana per il Piano Vaccinale, Guido Bertolaso, di poter aggiungere centri di vaccinazione massivi se sarà necessario. Previsto anche un dialogo con i Comuni per poter creare una convenzione che consenta loro di essere parte attiva nella campagna.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1