Negli USA l’incubo si dirada

dopo le elezioni

La direttrice della General Services Administration dà il via libera al processo di transizione - Il Paese tira un sospiro di sollievo e Wall Street reagisce con ottimismo, ma Donald Trump non alza ancora bandiera bianca, consolato dal forte sostegno popolare

Negli USA l’incubo si dirada
© EPA/Jason Szenes

Negli USA l’incubo si dirada

© EPA/Jason Szenes

Un presidente eletto che annuncia la composizione della sua futura amministrazione. Un presidente uscente cha ancora non ammette la sconfitta ma acconsente, per la prima volta, a una transizione «nell’interesse del Paese». Una Wall Street ottimista e in solido rialzo.

Per la prima volta dal giorno delle elezioni, l’intera America si è svegliata ieri mattina con la speranza che il lungo incubo che ha tenuto l’intero Paese con il fiato sospeso da più di venti giorni cominci a dissolversi. Contemporaneamente, però, è rimasta la paura che le conseguenze che un’elezione diversa da tutte le altre potrà avere sul futuro del Paese saranno cariche di incognite. E che un presidente uscente imprevedibile e rabbioso per la sconfitta potrà ancora trovare qualche arma per negare di fronte al suo elettorato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1