«Nessun cancelliere governerà così a lungo come Kohl e Merkel»

L’intervista

Verso il 26 settembre - Secondo Herfried Münkler, politologo dell’Università Humboldt di Berlino, dopo le elezioni cambierà anche la posizione della Germania nell’ambito dell’UE, ci sarà più attenzione sui problemi di casa

«Nessun cancelliere governerà così a lungo come Kohl e Merkel»
La cancelliera Angela Merkel con Armin Laschet.  ©DPA/Michael Kappeler

«Nessun cancelliere governerà così a lungo come Kohl e Merkel»

La cancelliera Angela Merkel con Armin Laschet.  ©DPA/Michael Kappeler

Le elezioni tedesche del 26 settembre avranno un effetto determinante sull’assetto della politica nazionale come nei rapporti tra Berlino e l’UE. L’uscita di scena di Angela Merkel, in particolare, mette la Germania di fronte a nuovi scenari di governo. L’analisi del professor Herfried Münkler, che per il nuovo Esecutivo prevede tempi lunghi.

L’imminente fine dell’era Merkel dopo sedici anni alla Cancelleria lascia sul tavolo molte incognite sul piano nazionale come su quello europeo. Quali cambiamenti di peso si prospettano?

«In futuro non ci saranno più periodi di cancellierato che dureranno a lungo come in passato con Helmut Kohl e Angela Merkel. La durata dei governi sarà simile a quella degli altri Stati. Cambierà quindi anche la posizione della Germania in Europa. Chiunque sarà il nuovo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1