«Omicron si diffonde ad un ritmo mai visto prima»

Pandemia

In Sudafrica l’aumento dei contagi da COVID spinti dalla variante è rapidissimo, ma il consulente del governo del Gauteng sottolinea: «I sintomi della malattia rimangono lievi»

 «Omicron si diffonde ad un ritmo mai visto prima»
©Shutterstock

«Omicron si diffonde ad un ritmo mai visto prima»

©Shutterstock

In Sudafrica e soprattutto nel Gauteng, la provincia più colpita, l’aumento dei contagi da COVID spinti dalla variante Omicron è rapidissimo, viaggia «ad un ritmo mai visto» nelle precedenti ondate della pandemia, ma i sintomi della malattia rimangono lievi. Lo ha sottolineato Bruce Mellado, consulente del governo provinciale al «Daily Maverick». Angelique Coetzee, presidente della South African Medical Association, ha affermato che la capacità di diffusione di Omicron (’R’) si ritiene superiore a 6, più alto di quello di Delta: «Sappiamo attualmente che il virus è trasmissibile. Secondo gli scienziati, il valore R è 6,3», ha sottolineato alla BBC, secondo quanto riporta il «Guardian». A Gauteng, la popolosa provincia che comprende Johannesburg e la capitale Pretoria, i funzionari della sanità pubblica affermano che i tassi di casi positivi sono aumentati dal 2% di metà novembre al 24% di questa settimana. La maggior parte dei casi osservati finora nella provincia - ha ribadito Coetzee - è stata descritta come lieve, con la maggior parte delle infezioni concentrate nei pazienti più giovani che costituiscono una percentuale significativamente maggiore dei non vaccinati del Paese.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1